Buber-Neumann, “Prigioniera di Stalin e Hitler”

MARGARETE BUBER-NEUMANN – “Prigioniera di Stalin e Hitler” – Il Mulino

Sono arrivata a questo libro seguendo le tracce di Milena, la Milena di Kafka, quindi, in definitiva, per devozione. Ho letto di Margarete Buber-Neumann e della sua amicizia con Milena, del tempo da loro condiviso nella terribile prigionia nel campo di Ravensbruck, della malattia e della morte di Milena, nel libro di Jana Cerna, la figlia. Può capitare di provare un’improvviso sussulto sentendo riportare le parole di una donna che, nell’inferno, parlava alla sua amica di Kafka. Credo di aver iniziato questo mio personale pellegrinaggio verso la vita e la morte di Milena dopo aver letto l’elogio funebre da Lei scritto per la morte di Kafka.

Ho voluto in qualche modo ascoltare dalle parole di un’amica l’elogio funebre per Milena. Questo libro è grande e terribile. Margarete Buber-Neumann ha vissuto sulla sua pelle tutte le grandi tragedie del Novecento. Una gran donna e una testimonianza imperdibile.

Leave a Reply